+39 02 58302122

I migliori agriturismi
della Lombardia

Notizie da Agriturist

Requisiti Fattorie Didattiche

Sono stati modificati alcuni aspetti relativi alla Carta di Qualità

Dal mese di marzo la DG Agricoltura di Regione Lombardia ha modificato, con un apposito decreto,  alcuni aspetti relativi al riconoscimento delle aziende che decidono di intraprendere l’attività di Fattoria Didattica accreditata al sistema di Regione Lombardia. E’ pertanto  necessario che vengano rese note a tutti coloro che intendono avvicinarsi a questa tipologia di attività o che già la fanno, ma hanno necessità di adeguare la propria posizione.
Si ricorda che le Fattorie didattiche costituiscono un circuito di elezione di imprese agricole che si impegnano, oltre che nell’attività didattico-formativa e nell’accoglienza del pubblico in particolare nell’educazione di bambini, giovani e adulti. La fattoria didattica rappresenta una forma specializzata di multifunzionalità e rientra tra i servizi offerti dall’agriturismo. Quest’ultima è una delle novità previste dalla revisione della norma, in quanto ora solo le aziende agrituristiche, e non più anche le aziende agricole, possono erogare servizi di fattoria didattica accreditata, pertanto tutte le aziende che svolgono questa attività devono essere in possesso di un certificato di connessione che preveda specificatamente questa attività.
Per ciò che concerne la formazione, il titolare dell’azienda o chi svolge didattica nella compagine aziendale deve essere in possesso di un corso di 90 ore (40 operatore agrituristico + 50 specifico di fattoria didattica) e frequentare  un corso di aggiornamento di 16 ore per i primi 3 anni d’attività  e 8 ore per gli anni successici. Gli operatori di fattoria didattica devono avere un rapporto che prevede la presenza di un operatore ogni 30 bambini. Se il numero è maggiore, occorre prevedere l’operatore di supporto, che può essere una figura che collabora anche con più aziende e che è in possesso dell’attestato di n. 50 ore.
Gli imprenditori che si impegnano a rispettare tutti gli obblighi della Carta dei requisiti della qualità devono fare apposita richiesta all’UTR competente per provincia; al termine dell’istruttoria l’UTR stila apposito  verbale e redige il decreto di accreditamento dell’azienda. Regione Lombardia redigerà l’elenco regionale che quindi sarà in continuo aggiornamento.
La fattorie già iscritte attualmente nell’Elenco e che non sono in regola con quanto previsto dalla nuova normativa, devono provvedere all’adeguamento ai requisiti e al rispetto degli impegni previsti dalla Carta della qualità entro il termine massimo di 18 mesi dal 15 febbraio scorso, quindi hanno tempo fino al 15 agosto 2018. Entro tale termine devono presentare apposita SCIA al Comune che ne trasmetterò copia all’UTR. Le fattorie didattiche che non provvedono all’adeguamento entro i termini decadono dal riconoscimento e verranno quindi cancellate dall’elenco regionale. Le fattorie didattiche  accreditate antecedentemente alla pubblicazione della nuova norma (quindi praticamente tutte) , che già rispettano quanto previsto dalla Carta della Qualità revisionata devono comunque provvedere alla sottoscrizione  della nuova,  attraverso la presa visione e/o adeguamento utilizzando l’apposito modello previsto dalla normativa.

Leave a Reply